Il ruolo dei RSPP/ASPP in sanità ai tempi del Covid-19

Il corso, promosso da AIOP Lombardia in collaborazione con ECOLE, è stato pensato come un valido strumento di supporto a RSPP/ASPP che lavorando in ambito sanitario, stanno fronteggiando uno scenario emergenziale del tutto inatteso e dalle possibili conseguenze a
carico delle organizzazioni e dei singoli lavoratori di difficile gestione. Durante la pandemia le organizzazioni hanno di fatto dovuto gestire cambiamenti importanti in tempi brevissimi dando atto della propria capacità di resilienza, divenendo di fatto quest’ultima una delle caratteristiche più importanti da avere e da implementare per un’azienda. Che cosa significhi questo per gli RSPP/ASPP, e come l’analisi del contesto possa aiutare a sviluppare una resilienza in grado di gestire un cambiamento inatteso, sarà il primo argomento di questo corso. Lo stress post-traumatico dovuto all’emergenza sanitaria è un altro tema centrale da affrontare: è importante costruire un dialogo diretto con i professionisti, per mettere a fuoco l’esperienza che le persone/professionisti sanitari stanno vivendo, per potere poi rispondere efficacemente ai bisogni umani ed ai requisiti organizzativi richiesti dalle normative. Infine è fondamentale, in base alle recenti leggi nazionali e regionali, essere in grado di valutare come prevenire e gestire gli atti di aggressioni al personale sanitario, poiché è stato appurato come subire eventi aggressivi da parte dei pazienti/utenti e accompagnatori – a maggior ragione in periodi di emergenza sanitaria – comporti effetti rilevanti sia per il benessere degli operatori (per esempio ansia, depressione, sintomi di stress post-traumatico, riduzioni dell’autostima), sia per la qualità del lavoro (per esempio, aumento di assenteismo e turnover).

Obiettivi formativi:

  • Definire la resilienza organizzativa, menzionarne le principali caratteristiche alla luce della ISO 22316, e collegarla ai temi del risk management (ISO 31000) e della continuità operativa (ISO 22310)
  • Descrivere azioni per la gestione della resilienza organizzativa
  • Spiegare in che modo l’analisi del contesto, richiesta dagli standard ‘risk based’, si colleghi alla valutazione dei rischi per la sicurezza e salute
  • Descrivere prassi conseguenti per la gestione dei rischi dovuti ai cambiamenti

Contenuti:

  • Resilienza e resilienza organizzativa
  • Lo standard ISO 22316 sulla resilienza organizzativa
  • I collegamenti della resilienza con la ISO 31000 e la ISO 22310
  • Quali azioni per la gestione della resilienza organizzativa
  • L’analisi del contesto come processo preliminare alla valutazione dei rischi
  • Analisi del contesto e valutazione dei rischi per la sicurezza e salute
  • Quali azioni per la gestione dei rischi dovuti ai cambiamenti

Obiettivi formativi

  • Sensibilizzare e riconoscere le caratteristiche specifiche dello stress derivato dalla situazione pandemica e sue tipicità
  • Conoscere i principali indicatori dello stress lavoro correlato a essa associati
  • Definire gli aspetti da presidiare in termini di sicurezza e le possibili risposte dal punto di vista organizzativo
  • Mettere a fuoco quali sono alcune possibili modalità per un intervento di sostegno mirato per individui ed équipe

Contenuti:

  • Lo stress derivato dalla situazione pandemica: aspetti peculiari
  • Gli aspetti fisiologici dello stress acuto e i suoi effetti sull’individuo (fisici e mentali)
  • Riconoscere l’impatto dell’esperienza vissuta: segnali e sintomi
  • Potenziali processi disgregativi e di scissione: le tensioni del professionista tra vita personale e professionale, tra paura e senso del dovere
  • Le ricadute dello stress acuto nei contesti sanitari: il rischio burn-out per l’individuo e i gruppi al lavoro
  • I principali indicatori di stress e resilienza, quantitativi e qualitativi, da riconoscere e monitorare
  • Possibili risposte organizzative di fronteggiamento e confronto su alcune modalità di risposta, individuali e di gruppo

Obiettivi formativi:

  • Apprendere i principali riferimenti normativi
  • Analizzare i principali fattori di rischio criminosi
  • Individuare i fattori di rischio individuali, ambientali e organizzativi
  • Acquisire metodologie e strumenti di protezione e prevenzione

Contenuti:

  • Riferimenti normativi: comunitari, nazionali e regionali
  • Individuazione dei rischi criminosi
  • Valutazione dei rischi: aree a rischio criminoso, obiettivi
  • Analisi dei rischi: organizzativi, ambientali, individuali dell’operatore, individuali del paziente
  • Documenti ed emergenze: contenuti del DVR, situazioni critiche
  • Misure di protezione e prevenzione: individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali
  • Emergenze ed evacuazioni: procedure
  • Programmi di informazione dei lavoratori nel settore sanitario
CALENDARIO

27 maggio - 3 giugno - 10 giugno
17 giugno - 24 giugno

DURATA DEL CORSO

13 Ore totali

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

Compilando il seguente form

MODALITA' DI SVOLGIMENTO

Le lezioni verranno svolte in modalità e-learning sulla piattaforma Google Meet

COSTO DI PARTECIPAZIONE

480 € + Iva (a partecipante)
Il corso può essere finanziato con voucher di fondi interprofessionali

Contatti

Ufficio Area Sanità

Email: formazionesanitaria@myecole.it

Tel: 342.5180089 | 329.3551350